Single Blog Title

This is a single blog caption
28 Jun

Aloe Vera o Arborescens

like us:

 

Viaggiando per il Sud del Pacifcio, ma soprattutto in Brasile (Nord Est), ho avuto l’opportunità di conoscere  e  sperimentare i RIMEDI, cioè le cure tradizionali, che i nativi si tramandavano da padre in figlio. Una soprattutto, mi ha impressionato ed è il potere curativo e l’efficacia dell’Aloe. Ero arrivato da poche ore in albergo e mi stavo rilassando addormentato in piscina prima del lavoro. Da buon SVEDESE, non mi accorsi che il sole dei tropici dei Mari del Sud non perdona; così in poco tempo ero letteralmente  ARSO, con scottature per tutto il corpo, da Ospedale. Il mio accompagnatore invece di portarmi in ospedale mi condusse da sua Nonna (HEIPUA) , che mi cosparse tutta la pelle con il gel di una pianta che non conoscevo, L’ALOE, in pochi giorni avevo la pelle da neonato.

 

 

 

Viaggiando nell’area nordestina del Brasile, vidi che l’aloe era il Rimedio comune per moltissime malattie (EL ÁRBOL DE LAS ESTRELLAS) ), dalla cosmetica a cose più serie come l’Ulcera il Tumore  etc. e non è un caso che qusi tutte le case farmaceutiche del mondo hanno un laboratorio fisso in quelle aree. E’  Padre ROMANO ZAGO FRANCESCANO, che nel 1996 dopo una ricerca meticolosa e certosina di anni certifica la RICETTA dell’Aloe come romedio. La cui efficacia è oggi riconosciuta in tutti gli ambiti scientifici.

 

Oggi infati  ci sono concrete prove per l’efficacia su un’area di molteplici di malattie. Anemia, Asma, Bruciature, Candida, Cistite, Diabete, Ferite di qualsiasi tipo, Herpes, Ipertensione, Obesità e sovrappeso, Prostatite, Psoriasi (quella mia, ) Vaginite. Come dicono i Brasiliani un rimedio naturale efficace di lunga vita.

 

Padre Romano Zago

Io sono un consumatore di Aloe ormai da tempo e ne posso testimoniare la efficacia sulle cose che ho provato. Sulle ferite. è incredibile; sutura con effetto di chirurgia plastica. Naturalmente se è cosi efficace su un taglio profondo per l’Aloe è banale lo stiramento delle rughe in qualsiasi parte del corpo, dal collo alle occhiaie (in pochi minuti sei rifatto) alle bruciaure, agli arrossamenti. Io la uso quotidianamente al posto dello shampo debella velocemente qualsiasi tipo di proòlema al cuoio capelluto, rendendo i capelli forti e puliti in qualche secondo. Molti amici miei la usano come terapia per malattie più SERIE con sperimentata efficacia.

 

 

Per l’uso c’è un problema. l’aloe  è fotosensibile, quindi si deteriora alla luce velocemente. Per questo i prodotti commerciali sono pressochè inutili. Bisogna custodire il preparato (non più di una settimana) in assenza di luce e praticamente farlo in casa.

Dove trovarla. Al sud l’aloe cresce spontanea, è facile trovarla nella nostra macchia mediterranea, anche se distruggiamo tutto. Nella nostra  provincia (TrapanI) i Marsalesi, i maghi dell’agricoltura, pressochè tutti coltivano l’aloe in piantine per la vendita Online.

Quindi se si ha difficoltà a trovarla nei campi, si possono acquistare online o visitare questi piccoli vivai casalinhi; QUante ? 3, 4 piantine adulte di 3,4 anni. Io le ho riposto sul mio balcone ma si possono esporre metterle in qualsiasi di spazio apeto di casa, (sono resistentissime). Ogni anno si possono riprodurre infinite piantine per talea. La pianta ha bisogno di pochissime cura, acqua ogni tanto. STOP. Si può usare già al primo giorno. Costo non + di euro 20 a piantina di 4 anni. Quelle più giovani costano molto meno.

ALOE VERA O ALOE ARBORESCENZ. ??

Padre Zago parla solamente dell’aloe ARBORCESENS, ( ad alberello) in quanto ha più del doppio di principi attivi rispetto all’aloe Vera.

QUASI TUTTI ANCHE QUALCHE ESPERTO COMMENTaTORE IN TELEVISIONE PARLA DI ALOE VERA FACENDO MOLTA CONFUSIONE, L’aloe vera ripeto è un’altra cosa, con effetti timidissimi rispetto alla ARBORESCENS: E’ come un albicocco coltivato sotto pizzolungo ed un in serra oin Andalusia.

 

ALOE ARBORESCENS

 

ALOE VERA

 

Detto fatto, ecco di che si tratta. La ricetta del preparato miracoloso, è piuttosto semplice da realizzare, ma è necessario fare molta attenzione alle raccomandazioni i Padre Zago, in quanto la pianta mal sopporta luce come detto. Quindi procediamo:

Ingredienti

* 120 g di foglie di Aloe Arborescente (1-4 foglie a seconda della loro grandezza)
* 120 g di miele naturale,di qualità (non la varietà millefiori e non le marche da supermercato)

Procedimento

* Raccogliete le foglie di Aloe Arborescente  lontani dalla luce artificiale (la pianta è fotosensibile) e a due, tre giorni di distanza dall’ultima pioggia o annaffiatura.
* Sempre al buio o con una luce molto bassa (tipo televisore), private le foglie delle loro spine laterali o addirittura delle strisce laterali della foglia in quanto contengono aloina che può recare fastidi agli intestini irritabili.
* Pulitela con un panno asciutto.
* Tagliatela a pezzettini e la frullate (sempre al buoio) e inseritela in un recipiente o barattolo scuro, comunque con coperchio anch’esso scuro. Unite il miele fino ad ottenere un composto omogeneo e fluido.
* Chiudete il contenitore e conservate in frigo.

Per la cosmetica

Stesso procedimento senza miele fino ad ottenere un Gel Naturale (potete aggiungere qualche olio od essenza naturale. Riponete sempre in contenitore di vetro oscurato ed usate alla bisogna.

PRECISAZIONE 1

L’aloe se non pulita bene dalle spine, può contenere aloina (che sta nella scorza esterna) che è amarissima. non fa male ma è AMARA.  Alcuni aggiungono alcool al miele per abbattere caso mai il gusto dell’aloina.

Come assumere il composto

2 cucchiai 3 volte al giorno oppure 3 cucchiai 2 volte al giorno fino al termine della dose, quindi ripetere per altre due volte fino ad assumere un totale di tre dosi (in tutto: 360 g di Aloe Arborescente e 360 g di miele).
Non fare interruzioni e terminare sempre le dosi.
Assumere a stomaco vuoto o almeno lontano dai pasti.
Per i malati di cancro è necessario portare avanti la cura per tre mesi.
È possibile non utilizzare il miele per chi ha il diabete, va bene anche solo un frullato di Aloe Arborescente.

 

 

PRECISAZIONE 2

Il preparato ha un alto contenuto di fibre, quindi all’inizio può causare problemi di diarrea, allora è importante nei primi giorni assumere il preparato in progressione ( un cucchiaio ,,2 etc) per valutare qual’è è individualmente l’impatto con il proprio organismo. Fino ad abituarsi,

Raccomandazioni importanti RIPETUTE

L’Aloe da utilizzare è quella Arborescente, le altre varietà non hanno altrettanta efficacia (es.: Aloe Vera), risulterebbero inutili. Fate molta attenzione alla luce e all’acqua perché renderebbero il composto inefficace.
La pianta che utilizzerete deve essere matura, di almeno 4/5 anni, deve fare fiori arancioni (vedi foto) e deve avere foglie lunghe da 20 a 40 cm.
Questo composto, a parte per l’aloina che si può evitare, non ha controindicazioni ed è completamente innocua, io la assumo da parecchi anni e ne ho tratto solo benefici.

Naturalmente ogni giorno si può mischiare, come dissetante o come antiinfiammatorio, l’aloe ad alri succhi, arancia, albicocca, mellone giallo, mango. Assumendo cosi’ un antiinfiammatorio succulento immediato, naturale.

TERAPIA ANTITUMORALE ( Dagli appunti di Padre Zago)

La dose raccomandata nel primo ciclo è un cucchiaio da tavola 3 volte al giorno, mezz’ora prima dei pasti: uno al mattino, uno a mezzogiorno, uno alla sera. ¾La persona affetta da tumore, dopo aver consumato il barattolo del preparato, deve sottoporsi agli esami clinici.

Se dagli esami risulta che non c’è guarigione, iniziare il secondo ciclo o barattolo, dopo una settimana, raddoppiando la dose: due cucchiai da tavola 3 volte al giorno mezz’ora prima dei pasti: due al mattino, due a mezzogiorno, due alla sera.

L’Aloe non ha controindicazioni (è un alimento), si può assumere assieme a tutte le terapie mediche prescritte. ¾Altro aspetto dell’Aloe sono i suoi effetti collaterali: vomito, diarrea, prurito, eccessiva sudorazione, feci fetide, urina marrone e talvolta, momentaneo sangue nelle feci e/o nell’urina.

Se dopo 2/3 giorni che si è iniziata la cura compaiono tali effetti significa che l’organismo sta espellendo le tossine e che quindi l’Aloe sta agendo. Chi lo vuole prendere come preventivo, è sufficiente un ciclo una o due volte l’anno.

Raccomandazioni, Io non sono un medico ne ho alcuna preparazione per parlare della efficacia scientifica  del prodotto. Tuttavia la uso quotidianamente e l’ho vista usare in tutto il mondo con effetti incredibili. Punto.

 

 

 

 

 

like us:
Translate »
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Facebook
Facebook
PINTEREST
× How can I help you? WHATSAPP